Le Collezioni di Zoologia dei Vertebrati

MUSE-VER 03261_DSC4829

19 Collezioni, 10.500 campioni, Periodo di raccolta: dal 1850

Le collezioni di vertebrati del MUSE comprendono più di 15.000 reperti, appartenenti alle classi di anfibi, rettili, uccelli e mammiferi. Risultano particolarmente cospicue la porzione relativa ai piccoli mammiferi, che si compone di 6.000 insettivori e roditori, e quella di anfibi e rettili africani che assomma a ca. 4.500 esemplari. Se si esclude il materiale africano, le collezioni dimostrano uno stretto legame con il territorio locale e costituiscono un’importante documentazione della diversità zoologica del Trentino e delle sue variazioni nel tempo.

Mammiferi

La collezione generale Le collezioni teriologiche del Muse comprendono esemplari naturalizzati, pelli per studio ed esemplari conservati in liquido appartenenti principalmente a Chirotteri, Soricomorfi, Roditori e Carnivori.

Contenuto: Insettivori, Chirotteri, Roditori
Consistenza: 6.020 esemplari
Periodo di raccolta: Dal 1900 ad oggi
Principali contributori: Gian Battista Dal Piaz, Guido e Bruno Castelli, Paolo Paolucci, Albatros srl
Area geografica: Trentino-Alto Adige (95%)
Conservazione: A secco, in alcol
Tipi: 3 tipi e 30 paratipi di sottospecie descritte da G.B. Dal Piaz

Le raccolte dedicate ai micromammiferi si compongono di 6020 esemplari raccolti e conservati a fini di ricerca e documentazione, provenienti per il 95% dal Trentino-Alto Adige. La più antica, realizzata negli anni ’20 del secolo scorso da G.B. Dal Piaz, conserva 420 esemplari tra cui alcuni tipi e paratipi di sottospecie di roditori e chirotteri descritti dall’autore. Negli ultimi due decenni il patrimonio microteriologico si è arricchito significativamente grazie all’acquisizione degli esemplari raccolti nel corso di ricerche condotte nei parchi naturali e nelle altre aree protette del Trentino.

Anfibi, Rettili e Pesci

Consistenza: 5000 esemplari
Periodo di raccolta: Dal 1900 ad oggi
Area geografica: Trentino-Alto Adige, Africa tropicale
Conservazione: In liquido

Le collezioni erpetologiche e ittiologiche comprendono circa 5000 reperti conservati in liquido. Di grande rilievo la collezione proveniente dall’Africa tropicale, composta da ben 4.500 esemplari, fra i quali figurano decine di specie nuove per la scienza, scoperte grazie alle ricerche condotte negli ultimi 25 nni dallo staff MUSE in aree ad elevatissima biodiversità, tra le quali spicca l’area dei monti Udzungwa in Tanzania.